By
In Economia, Tech

Ormai è cosa nota: Facebook sta diventando uno delle aziende più potenti del mondo. Il suo segreto? Le acquisizioni.


Facebook oltre ad aver sbaragliato la concorrenza degli altri social network si sta posizionando in un mercato globale.
Ma qual è il “cuore pulsante” dell’azienda di Zuckerberg? La raccolta pubblicitaria, ovvio.
Facebook sa, anzi ha sempre saputo, che gli scenari futuri dell’advertising on line sono in continua mutazione ed è per questo che, negli ultimi anni, ha posto in essere importanti acquisizioni (se ne contano 50 negli ultimi 12 anni).
La più redditizia, secondo gli esperti, è quella di Instagram costata, nel 2012, circa un miliardo di dollari.
I numeri stanno confermando le aspettative circa questa acquisizione: Instagram registra circa 600 milioni di utenti al mese e sono circa 150 milioni di persone che la utilizzano ogni giorno.
Secondo alcune ricerche la controllata di Facebook , nel 2017, incasserà dalla raccolta pubblicitaria circa 3,5 miliardi di dollari.
Altra acquisizione di rilievo è datata 2014 quando la società di Zuckemberg ha acquistato, per circa 20 miliardi di dollari, Whatsup (la piattaforma di messaggistica gratuita più famoso del mondo).
Certo Whatsup è ancora alla ricerca di un business model che gli consenta di fare utili ma l’acquisizione è senza dubbio strategica.
Non è un caso se gli esperti associano, con sempre più convinzione, Facebook all’azienda immaginaria “il Cerchio” raccontata nel libro, che porta lo stesso nome, di Dave Eggers in cui un’unica azienda ha il monopolio del mercato mondiale.

 

Recent Posts

Leave a Comment